PRINCIPI GENERALE DELLA LOTTA GUERRIGLIERA

la rivoluzione cubana ha portato tre contributi fondamentali alla meccanica dei movimenti revoluzinari americani. 1- le forze popolare possono vincere una guerra contro l’ esercito. 2- nn sempre si deve aspettare che se producano tette le condizione favorevoli alla rivoluzione, focolaio insurrezionale può crearle. 3- nella america sottosviluppata, il terreno della lotta armata deve essere fondamentalmente la campagna …qualora le garanzie che sogliono adornarele nostre costituzioni siano sospese o ignorate ….i movimenti operai devono farsi clandestini , disarmati, illegale e affrontare pericoli enormi. meno dificile è la situazione in aperta campagnae in luoghi dove le forze della repressione nn possono arrivare ….la lotta guerrigliera è una lotta di massa , e una lotta di popolo, la guerriglia, come nucleo armato, è l’ avanguardia combattente di questo, la sua grande forza ha radice nelle mase della popolazione ….il guerrigliero deve avere una conoscenza del terreno che batte , …deve avere naturalmente l’ apoggio del popolo e luoghi in cui nascondersi. totto ciò sta a indicare che il guerriglieri svilupperà la sua azione in zone di campagna poco popolate , dove la lotta del popolo per la rivendicazione si situa di preferenza , e anzi quasi esclusivamente, sul piano di un cambiamento della composizione sociale della proprietà della terra , come dire che il guerrigliero è , prima di tutto un rivoluzionzrio agrario . egli interpreta i desideri della grande massa contadina di essere padrona della terra, padrona dei mezzi di produzione , degli animali, di tutto ciò ha anelato per anni.

PRINCIPI GENERALE DELLA LOTTA GUERRIGLIERAultima modifica: 2011-05-17T22:01:17+02:00da timoteo9
Reposta per primo quest’articolo